Lunedì, 06 Novembre 2017 10:10

E-learning e pneumatica: il progetto EPAPP

Con un ultimo incontro a Göteborg, dal 2 al 4 ottobre, si è concluso il progetto EPAPP - European Partnership in Pneumatics Project.

Il progetto, finanziato dal programma europeo Erasmus+, è stato ideato con l’obiettivo di preparare al mercato europeo studenti della Formazione Professionale competenti in pneumatica.

Animati dalla consapevolezza che le competenze richieste dalle aziende che operano in questo campo non sono specifiche a seconda dello Stato, ma sono le medesime in tutti gli Stati europei, i docenti dei 4 Istituti di Formazione Professionale coinvolti in EPAPP (Gothenburg Technical College, Svezia; APRO Formazione, Italia; Goierri Eskola, Spagna; Technical College of Jutland, Danimarca) hanno elaborato un corso online di 36 ore da proporre a 4 allievi di ciascun ente di formazione.

Per APRO sono stati coinvolti 4 ragazzi, oggi iscritti al percorso per il conseguimento del diploma professionale di IeFP in “Tecnico dell'Automazione Industriale” (IV anno). Cristiano, Didier, Antony e Loris hanno dapprima frequentato il corso attraverso una piattaforma online. Dal 18 al 23 giugno si sono poi incontrati a Göteborg con il resto della loro classe virtuale, composta da loro coetanei svedesi, spagnoli e danesi, per un’ultima settimana di feedback sul corso frequentato, training on the job e visite in azienda.

Massimo Marone, il docente di APRO Formazione che ha seguito più da vicino il progetto, insieme al collega Paolo Belettati, commenta positivamente la sua esperienza “Per i ragazzi è stata certamente un’occasione unica nel suo genere, da un punto di vista di arricchimento professionale, ma anche umano. Che soddisfazione poi per loro rendersi conto di essere in grado di esprimersi senza difficoltà in inglese a scuola, in hotel o al ristorante! Da docente, è stata un’importante occasione di confronto con colleghi che svolgono la mia stessa professione in un altro Paese europeo. Il corso online poi rimarrà ora a nostra disposizione e potrà essere usato nelle classi dei settori meccanico ed elettrico”.

Letto 30 volte