Giovedì, 08 Aprile 2021 12:21

Il progetto pilota V2V è decollato!

È terminato nei giorni scorsi il kick off meeting del progetto pilota V2VVET to VET Capacity buildings in Western Balkans che ha sancito l’inizio dei lavori di preparazione delle attività di capacity building.

Il meeting d’avvio è stato suddiviso in cinque sessioni da due ore ciascuna e distribuito in due settimane, dal 15 al 25 marzo 2021. Tutti e dodici i partner del progetto (10 scuole professionali affiancate dalle reti EfVET e Xarxa) hanno partecipato agli incontri coinvolgendo di volta in volta i colleghi che lavoreranno alle varie attività previste. Durante i cinque web meeting sono stati presentati il programma generale del progetto e il piano operativo; sono stati definiti lo steering team, il communication team e il financial team e sono stati messi a punto i metodi di collaborazione a distanza; infine, sono stati attivati i gemellaggi, che costituiranno il cuore del progetto: cinque scuole Europee affiancheranno cinque scuole balcaniche per i tre anni della durata del progetto, in un percorso di scambio di competenze e conoscenze.

I gemellaggi sono:

  • APRO Formazione (IT) con Danilo Kiš – Budva (ME)
  • Noorderpoort (NL) con SŠSK – Sarajevo (BiH)
  • SEDU (FI) con Centre of Competence – Ferizaj (XK)
  • SIC Ljubliana (SI) con JU SSŠ “Ivan Uskoković” (ME)
  • GSC (HR) con Diakonie Training Center (XK)

Il progetto pilota V2V mira a operare nell’ambito della modernizzazione dei sistemi di istruzione e formazione professionale dei Balcani Occidentali. Dal mese di aprile 2021 i partner inizieranno le attività preparatorie al capacity building, ovvero la definizione di un glossario comune sui sistemi Istruzione e Formazione Professionale, sull’internazionalizzazione e sul mercato del lavoro; l’analisi dei sistemi IeFP dei Paesi coinvolti nel progetto; la strutturazione di una repository online su temi utili alle mobilità (visti d’ingresso, Covid-19, assicurazioni, sicurezza sul lavoro, etc.); la definizione di un processo di mobilità comune e modulare tra le scuole europee, da condividere con le scuole balcaniche.

I partner collaboreranno a distanza per realizzare le attività preparatorie, con la speranza di incontrarsi di persona a settembre 2021, con l’avvio delle visite professionali. Attraverso tali attività, tutte le scuole europee visiteranno le scuole balcaniche e viceversa, in modo da approfondire la conoscenza reciproca delle realtà in cui operano.

Tutti i partecipanti hanno dimostrato entusiasmo e grande voglia di collaborare: non vediamo l’ora di dare forma al futuro del progetto!

Il progetto ha ricevuto finanziamenti dall'Unione Europea. Questa comunicazione riflette solo il punto di vista dell'autore, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.

EN Funded by the EU POS

 

Letto 35 volte