Lunedì, 08 Luglio 2019 06:40

VI RACCONTO IL MIO ERASMUS PRO #25

#ErasmusPro è il nuovo Erasmus pensato per promuovere esperienze di formazione professionale «di lunga durata». Grazie al progetto di APRO Formazione “WAVES – Sail towards your future”, Francesca, Carmen e Ludovica stanno vivendo il loro #ErasmusPro a Valencia per 6 mesi, da gennaio a luglio 2019. Ogni settimana, a turno, ci racconteranno come stanno vivendo questa esperienza.

Ciao a tutti eccomi di nuovo qua con il mio penultimo articolo. La prossima settimana io e le altre supergirl saremo rimpatriate e questa nostra avventura sarà appena finita. Con il cuore malinconico devo dire ciao a Valencia, ma lo farò con la consapevolezza che questa città e questa esperienza hanno stimolato nella mia persona e nel mio modo di ragionare notevoli cambiamenti. Uno fra tutti questi cambiamenti è l'inevitabile e temibile passare del tempo: il 28 giugno 2019 io e Carmen infatti abbiamo festeggiato i nostri 20 anni! Come location non è stata per niente male, contando che il 18esimo l'abbiamo "festeggiato" facendo il tirocinio con gli anziani della casa di riposo e il 19 esimo eravamo impegnatissime con l'esame di maturità.

Al mattino all'asilo abbiamo portato una torta e al momento della colazione l'abbiamo mangiata insieme alle maestre e al personale presente in quel momento. La cosa che più mi è piaciuta è stata che i bambini ci hanno accolto cantando “tanti auguri” (in spagnolo ovviamente) e, finita la canzone, si sono scagliati contro di noi per riempirci di baci e abbracci. Sembra una cosa insignificante, ma per me ha un valore enorme: ogni singolo bambino, ogni mattina, quando mi vede mi sorride a 32 denti e corre subito ad abbracciarmi e, se non posso, aspetta al mio lato fino a che non mi libero e me lo spupazzo tutto. Questo secondo me è indice del fatto che in 6 mesi ho lasciato un segno, seppur piccolo, nella loro crescita e nella loro persona.

Ma torniamo alla descrizione della giornata. Tornate a casa la nostra super coinquilina Ludovica, per gli amici Catludo, ci ha fatto trovare i palloncini con la scritta 20, dei regali e una cheescake alla fragola (la mia torta preferita), mentre gli altri coinquilini di nazionalità tedesca sono andati a comprare da bere e la sera - fra sangria e gin tonic - abbiamo concluso i festeggiamenti. Ma solo per il 28! Hahahah Infatti il 29 sera, cioè il sabato, le tre supergirl sono andate a mangiare in un locale carinissimo ispirato a Bali (per chi, fosse intenzionato a visitare Valencia, il locale si chiama Voltereta Bali). Questo locale è un posto magnifico perché l'entrata è allestita in modo da ricordare una giungla e usano una tecnica molto carina: avendo come motto la condivisione, loro consigliano di prendere 2/3 piatti a testa e di dividerli fra l'intero tavolo. Noi, siccome eravamo 3 persone, abbiamo ordinato 6 portate e vi assicuro che dopo la 4° portata ho dovuto abbassare leggermente i pantaloni perché stavo esplodendo! Un altro motivo per cui questo locale è carino è che il piano di sotto è adibito a ristorante, mente il piano di sopra dopo la mezzanotte si trasforma in discoteca: quindi è un'ottima soluzione per smaltire la cena.

Non so se ricordate, qualche articolo fa, la specialità delle tre supergirl? Non la ricordate? Volete saperla? Guai a chi ride: la nostra specialità è quella di perderci ogni sabato sera e non volevate che in questa serata la tradizione si rompesse? Ovvio che no hahahaha. Tra autobus che non passavano, fermate che non trovavamo, Google maps che collaborava a farci perdere la retta via, tedeschi che si erano persi e ci chiedevano informazioni per arrivare in una certa via, chilometri e chilometri percorsi rigorosamente a piedi, siamo FINALMENTE riuscite a tornare a casa per le 2.30/3.00. Ma com'è il detto: la notte è giovane!

In generale è stata una serata molto tranquilla senza grossi festeggiamenti, ma ha avuto come protagoniste la semplicità e spensieratezza di un sabato sera. Ci si sente al prossimo e ultimo articolo, in cui parlerò del rientro e tirerò le somme generali di questa esperienza!

Hasta luego, Francesca!

Letto 164 volte