Lunedì, 10 Giugno 2019 10:31

VI RACCONTO IL MIO ERASMUS PRO #21

#ErasmusPro è il nuovo Erasmus pensato per promuovere esperienze di formazione professionale «di lunga durata». Grazie al progetto di APRO Formazione “WAVES – Sail towards your future”, Francesca, Carmen e Ludovica stanno vivendo il loro #ErasmusPro a Valencia per 6 mesi, da gennaio a luglio 2019. Ogni settimana, a turno, ci racconteranno come stanno vivendo questa esperienza.

 

Hola (holi per dirlo in modo colloquiale) chicos y chicas!
Tra pochi giorni si avvicina il nostro quinto mese che siamo qui in Erasmus a Valencia!!
Che dire... è un'esperienza davvero fantastica, che capita poche volte nella vita e fa crescere sotto vari punti di vista, per esempio professionale, personale, ma anche linguistico.
Devo dire che appena arrivata il mio livello linguistico era abbastanza buono, in quanto ho studiato spagnolo per 5 anni. Riuscivo a capire cosa mi dicevan le persone e, anche se commettevo alcuni errori, ero in grado di farmi capire.

Le prime due settimane, però, tutti i giorni seguivamo un corso di spagnolo di 4 ore con una professoressa, affinché potessimo prendere più confidenza con la lingua. Dalla terza settimana a Valencia, le ore di corso si sono ridotte a 2 incontri al mese (uno ogni due settimane).

Ad ogni incontro questa professoressa di nome Eva ci spiega, a volte anche in modo divertente con giochi, fotocopie con memes e altro ancora, ogni aspetto dello spagnolo, partendo dal presente arrivando al congiuntivo, passando anche per i vocaboli della cucina.

Ci tengo a spendere due parole su Eva perché, oltre ad essere una brava professoressa, è una persona buona, con tanta energia, intelligente, profonda, concreta, ma soprattutto piena di allegria e gioia che proietta sul suo lavoro. Piano piano in questi cinque mesi abbiamo imparato a conoscerci tutte e quattro a vicenda e abbiamo creato un rapporto bello e sincero.
Grazie a lei, al mio impegno, agli errori che commettevo/commetto e ad altri fattori, sono migliorata molto dal punto di vista linguistico (soprattutto nel "parlato"), cioè adesso sono molto sicura quando parlo, in quanto non commetto più tanti errori e soprattutto ho acquisito fluidità, che è un aspetto molto importante. E questo vale anche per le mie due mitiche compagne di avventura!
Questi miglioramenti si notano dalle piccole cose. Per esempio, le due volte che siamo andate al cinema a vedere dei film in lingua spagnola abbiamo capito i vari dialoghi. Quando usciamo con delle persone spagnole, parliamo tranquillamente senza che loro ci debbano correggere molto. Abbiamo imparato dei proverbi e delle parole che si usano in modo del tutto informale (questo grazie a Eva e ai colleghi di lavoro) e in più i genitori dei bambini dell'asilo nido in cui faccio il tirocinio, quando dico loro che sono italiana e che sono in Spagna da 5 mesi non ci credono e rimangono stupiti.
Sono molto fiera e orgogliosa dei progressi che ho fatto in questi 5 mesi, in quanto arrivata a Valencia mi ero stabilita degli 'obiettivi linguistici' da raggiungere e posso dire che piano piano sono riuscita a raggiungerli.
Ci sentiamo al prossimo articolo!
Carmen

Letto 85 volte