Sustainability-driven Entrepreneurship 2019 - 2022

L'educazione all'imprenditorialità è da anni all'ordine del giorno dello sviluppo pedagogico in tutti i livelli di istruzione. Le aziende studentesche sono state una forma comune di educazione all'imprenditorialità, in alcuni Paesi come la Finlandia.

Tuttavia, sembra che la sostenibilità non sia così spesso inclusa nelle aziende studentesche o in altre iniziative imprenditoriali applicate nelle istituzioni educative. Sarebbe importante che anche coloro che stanno pensando di avviare un'impresa comprendano l'importanza e il potenziale della sostenibilità.

La sostenibilità - dal punto di vista culturale, sociale, ecologico ed economico - offre l'opportunità di fornire agli studenti aspettative e immagini più positive per il futuro.

Per questo motivo i partner del consorzio, monitorati da stakeholder esterni, svilupperanno il concetto, i contenuti e i metodi pedagogici per l'unità di studio sull’imprenditorialità orientata alla sostenibilità (15 punti di competenza/ECVET).

Il progetto mira a:

  • migliorare e aumentare la competenza imprenditoriale tra studenti, insegnanti e formatori;
  • aumentare le conoscenze di base sulla sostenibilità e sull'imprenditorialità orientata alla sostenibilità;
  • produrre materiale didattico e relativi metodi pedagogici per supportare gli studenti nell'acquisizione di queste abilità e competenze;
  • creare e pilotare una competizione a livello locale ed europeo, dove team di studenti multi-settoriali risolvono le sfide date dalle aziende.

Il partenariato del progetto è costituito da quattro scuole professionali, due istituti di istruzione superiore, una scuola superiore, un'impresa e un ministero regionale dell'istruzione in sette paesi (Finlandia, Italia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Regno Unito, Spagna).

I principali gruppi target del progetto sono studenti, insegnanti, formatori e piccole e medie imprese locali.

ll progetto è co-finanziato dal programma Erasmus+ dellUnione Europea. Lautore è il solo responsabile di questa comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sulluso che potrà essere fatto delle informazioni in esso contenute.

erasmus

Letto 266 volte