Martedì, 05 Dicembre 2017 07:11

IMPACT: Il Nuovo Progetto Alcotra Di Apro

Lo chiamiamo tutti Alcotra, ma in realtà questo è il nome del programma che lo ha finanziato. Il nome del progetto, che coinvolgerà in modo importante il settore alberghiero di APRO Formazione, è “IMPACT”, ovvero “IMmersione nel PAtrimonio Culinario Transfrontaliero”.

Ma cosa prevede in sostanza questo progetto così ambizioso? Scopriamolo in 10 punti.

1. Che cos’è Alcotra?

Alcotra è un programma di cooperazione tra regioni alpine italiane e francesi, promosso dalla Commissione Europea. Il nome è l’acronimo di “Alpi Latine COoperazione TRAnsfrontaliera”.

Il programma è nato nel 1990 ed è ora al suo quinto periodo di programmazione (2014-2020); dalla sua istituzione ad oggi ALCOTRA ha finanziato quasi 600 progetti.

2. Per chi è Alcotra?

Alcotra finanzia progetti in Valle d’Aosta, nelle province di Torino, Cuneo, Imperia (per l’Italia) e nei dipartimenti di Savoia, Alta Savoia, Alpi dell’Alta Provenza, Alte Alpi, Alpi Marittime (per la Francia). I progetti devono contribuire ad una delle seguenti tematiche: Innovazione Applicata, Ambiente sicuro, Attrattività del territorio, lnclusione sociale e Cittadinanza europea.

3. Che cosa prevede IMPACT?

IMPACT prevede un percorso di formazione binazionale nel settore turistico-alberghiero, che coinvolgerà una classe dell’Accademia Alberghiera di APRO Formazione e una dell’École Hôtelière di Cannes.

Ai ragazzi coinvolti nel progetto verrà offerto un percorso contraddistinto da: 1) un importante utilizzo di metodologie didattiche digitali (con parte delle lezioni in streaming con Cannes), 2) stage in ristoranti di Alba e Cannes e 3) attività formative ideate con il coinvolgimento degli attori locali (ristoratori, consorzi turistici, enti locali, aziende).

4. Quale classe sarà coinvolta per APRO Formazione?

Per APRO sarà coinvolta in IMPACT l’attuale 1^ Cucina (a.f. 2017/2018).

5. Quali sono gli obiettivi di IMPACT?

IMPACT nasce con l’intento di promuovere maggiori opportunità di occupazione a giovani che si stanno formando in un settore caratterizzato da sempre da un forte turn-over degli addetti. Per fare questo, uno dei punti fondamentali sarà la preparazione linguistica dei ragazzi, al fine di consentire loro una maggiore mobilità.

6. Quale sarà il principale valore aggiunto per i ragazzi coinvolti in IMPACT?

I valori aggiunti saranno tanti, ma il principale sarà probabilmente l’aver frequentato un percorso binazionale riconosciuto dalle aziende coinvolte al di qua e al di là delle Alpi.

7. Che ruolo avranno i due territori di Alba e Cannes nel progetto?

Il progetto prevede un forte coinvolgimento degli enti dei due territori. Saranno infatti attori in numerose attività previste da IMPACT, come la creazione di un nuovo concorso di cucina transfrontaliero, l’organizzazione di 8 cene didattiche con chef italiani e francesi, la partecipazione a grandi eventi culinari e a concorsi culinari tra Italia e Francia. Spetterà inoltre ad essi collaborare affinché possano essere diffuse al meglio le opportunità generate dal progetto.

8. Quando si parte?

Si è già partiti! Con settembre ha avuto avvio l’anno di preparazione al progetto e dal prossimo anno formativo avranno inizio le attività concrete.

9. E dopo il progetto?

È intenzione di ambedue i partner continuare con il percorso di qualifica binazionale anche dopo il termine del progetto (previsto per il 2020).

10. Come vede il progetto Annamaria Monticone, che avrà l’onore e onere di gestirlo?

“Un’opportunità di crescita e di formazione a 360°: per gli allievi e lo staff dell’accademia alberghiera, in termini di didattica innovativa; per il territorio, in termini di potenziali collaborazioni transfrontaliere; per Apro e per l’Ecole Hôtelière di Cannes, in termini di impatto e di immagine nei rispettivi territori e per me, in termini di esperienza e di crescita professionale”.

 

Clicca qui per scaricare il volantino del progetto!

Letto 109 volte