Venerdì, 21 Aprile 2017 06:19

Da Francia e Spagna in Erasmus ad Alba con APRO Formazione

Undici ragazzi ad Alba per un mese di stage nei settori meccanico e ristorativo

 

APRO International, il settore di APRO Formazione dedicato ai progetti europei, non si occupa solamente di offrire opportunità di stage all’estero ai ragazzi delle scuole professionali di Alba, Bra e Asti, ma organizza anche stage nel territorio albese per ragazzi provenienti da altri Paesi dell’Unione.

Queste opportunità sono rese possibili grazie ai finanziamenti del programma europeo Erasmus+, che dal 2014 permette anche ai ragazzi delle Scuole Professionali di partire in Erasmus per svolgere un’esperienza di stage all’estero.

Sono così arrivati nel mese di marzo 11 ragazzi da Francia e Spagna per il loro Erasmus in aziende meccaniche e attività ristorative della zona.

Ad arrivare per primi sono stati 6 studenti francesi, iscritti all’indirizzo meccanico del Lycée Professionnel Adam de Craponne di Salon de Provence. Ospitati da aziende che possiamo considerare davvero la punta di diamante del settore meccanico del nostro territorio, essi hanno avuto la possibilità di cimentarsi con una realtà lavorativa decisamente diversa da quella a loro nota fino a quel momento.

Mentre nei loro stage precedenti infatti i ragazzi avevano perlopiù conosciuto piccole e medie imprese che lavorano per Airbus, ad Alba si sono invece confrontati con realtà che lavorano prevalentemente, anche se non esclusivamente, per il settore alimentare e dolciario (come Abrigo, Domini Officine, Viberti Meccanica e TecnoMecc), per la realizzazione di macchine agricole (BMV) e nella meccanica di precisione (Battaglino Rettifiche).

Oltre all’esperienza professionale, a colpire i ragazzi è stata anche l’accoglienza e l’attenzione loro riservata dai tutor aziendali. “Spesso in Francia, capita che gli stagisti siano considerati esattamente al pari degli altri salariati” osserva Yves Garcia, docente di meccanica dei ragazzi. “Da loro si pretende siano già autonomi e si presta poca attenzione alla loro formazione. Ogni anno invece ci stupiamo di quanto tempo venga loro dedicato qui in Italia. I ragazzi che fanno il loro stage nella zona di Alba vengono davvero formati in azienda per un mese intero”.

Altrettanto positivi sono stati i riscontri avuti dai 5 futuri cuochi spagnoli, da poco rientrati a Valencia dopo un mese di stage in alcuni dei ristoranti più apprezzati di Alba. Per loro si sono infatti aperte le porte delle cucine di Civico Undici Social Food, Enoclub Ristorante, Hostaria Museum, L’Inedito – Vigin Mudest e Osteria del Vicoletto.

Chiesto loro cosa più avevano apprezzato dell’esperienza, tutti sono stati concordi nell’indicare la centralità che hanno nei nostri ristoranti i prodotti tipici. “L’attenzione alle risorse peculiari del territorio e alla qualità delle materie prime utilizzate colpisce ogni anno i nostri studenti” commenta Sonsoles Jimenez, la docente che ha accompagnato i ragazzi. “È forse questa la lezione più grande che ciascuno di loro porta con sé rientrando in Spagna”.

 

APRO Formazione ci tiene a ringraziare ancora tutte le aziende e i ristoranti che hanno ospitato i ragazzi in stage. Senza la loro disponibilità, non potremmo avere stage di tale qualità, tanto da un punto di vista professionale quanto umano.

Letto 373 volte